IN HOC SIGNO VINCES

LA CROCE BIBLICO-TEOLOGICA

La croce biblico-teologica è l’ultima creazione del maestro Enico Salemi, scultore savocese di ammirevole ingegno.

L’opera - modellata in terracotta - è densa di significati scritturistici e teologici, una vera esaltazione figurativa della Croce di Cristo.
Il pregevole manufatto è interamente costruito muovendo dal simbolo biblico dell’albero e dalle figure
teologiche albero-Croce, Croce-altare, altare-Cristo.
Il mistero “scolpito” nell’albero cruciforme La lettura dell’opera comincia dal basso, non solo in termini di organizzazione degli spazi, quanto piuttosto in una prospettiva ermeneutica storico-salvifica: nella genesiaca armonia dell’Eden si consuma la trasgressione di Adamo per la quale «il peccato è entrato nel mondo e con il peccato la morte» (Rm 5,12), ma in quel giardino, il provvidente Creatore ha piantato un albero, l’albero della vita, figura dell’albero-Croce «al quale fu appeso il Cristo, Salvatore del mondo» (Liturgia del Venerdì Santo), causa della nuova e definitiva alleanza di Dio con l’uomo (primo riquadro).
Seguendo il percorso suggerito dalla Sacra Scrittura, poi, l’osservatore sosta davanti all’icona del serpente di
rame innalzato sull’asta da Mosè nel deserto, typos del serpente-Cristo innalzato sull’asta-Croce, medicina
di salvezza per coloro che, fiduciosi, leveranno lo sguardo. (continua...)

 

 

 

Richiesta copie